I Bruttini conquistano il Barigazzo

L’Esercito dei Bruttini sull’Isola dei Giganti, il libro di Anna Celenta pubblicato lo scorso maggio da PAV Edizioni, ha partecipato lo scorso 25 Agosto 2019 alla seconda edizione del Barigazzo MTB Adventure, una manifestazione dedicata alla mountain bike organizzata dal Team La Verde.

Ai Bruttini piacciono le due ruote e se sono “grasse” ancora di più (anche a Pancio il grasso piace). Per i profani, le ruote “grasse” sono quelle delle mountain bike che si differenziano da quelle delle bici da corsa (sottili) proprio per il diametro e anche i tasselli. Domenica 25 Agosto, Anna con il suo libro ha infatti presenziato per la seconda volta a un evento dedicato al mondo della MTB (il primo, lo scorso 2 Luglio a Calestano (PR) in occasione della Montagnana Gold Kids ), il Barigazzo MTB Adventure, entrambi organizzati dal Team La Verde.

Certo non è un caso, visto che Anna Celenta, autrice del romanzo illustrato da Alexia Bianchi ed edito da PAV Edizioni, è anche il Vice Presidente della società organizzatrice, il Team La Verde. In occasione della Montagnana Gold Kids, l’editore aveva omaggiato le copie del libro che sono state assegnate a tutti i bambini e le bambini vincitori delle rispettive categorie, questa volta, invece, è stata direttamente l’autrice a voler mettere a disposizione una copia del suo libro per l’evento non competitivo e dedicato a un pubblico di tutte le età. E proprio perché il pubblico era vario e non vi erano ne vincitori né vinti, ma solo tante persone unite dalla stessa passione, il Team La Verde ha pensato, tra le altre cose, di premiare il partecipante proveniente da più lontano, il più “anziano” e il più giovane. Naturalmente a chi, se non al più giovane, poteva andare la copia dell’Esercito dei Bruttini sull’Isola dei Giganti. Samuele, questo il nome del fortunato, è nato nel Luglio del 2008 e ha pedalato insieme a suo papà usando una e-bike (bici elettrica o a pedalata assistita, ndr), visto che il percorso non era adatto a bambini di quell’età sia per lunghezza sia per dislivello.

Nella foto la premiazione del partecipante più giovane con il libro di Anna Celenta (di fianco a Samuele.

“Sono contenta che il libro sia andato a un bambino che ama leggere, così sono sicura che verrà apprezzato”, ha dichiarato l’autrice. Anna sta cercando di promuovere la lettura anche tra un pubblico meno avvezzo con il motto #leggereèungiocodivertente per far capire a chi non ama particolarmente i libri che grazie alla lettura si può viaggiare con la fantasia e divertirsi come ci si diverte con molti altri giochi meno istruttivi.

Un buon libro non ha età

Oggi si tende a inquadrare la letteratura in generi e in fasce di età, specialmente quando ci si rivolge a un pubblico di giovani lettori. Tuttavia quando si ha tra le mani un romanzo, se ben scritto, appassionante, divertente, commovente, in grado di tenerti incollato e con il fiato in sospeso, con la voglia di andare avanti e allo stesso tempo di non finire mai, perché limitarsi pensando di essere “troppo vecchi”? Siate diversamente giovani come questo biker che ha partecipato alla manifestazione ed è tornato a casa con un pezzo di ottimo Parmigiano Reggiano (con tutta l’invidia di Pancio) e L’Esercito dei Bruttini sull’Isola dei Giganti, che ha acquistato per la sua bimba di otto anni, ma si è detto curioso e lo leggerà con lei! Oltre a lui altri lettori “diversamente giovani” hanno acquistato la copia del libro con la scusa di regalarlo a figli o nipoti, ma siamo certi che gli daranno una letta, perché essere bambini non è una questione anagrafica e chi va in MTB lo sa benissimo!

Grazie a Daniele Caltagirone al quale abbiamo rubato questa simpaticissima immagine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.