Un treno di Bruttini a Fatti più in là – Fontevivo tra le righe

Due giorni intensi, sabato 12 e domenica 13 giugno, quelli che l’Esercito dei Bruttini e Anna Celenta hanno vissuto a Fontevivo per accogliere al meglio i giovani lettori e i più piccoli ascoltatori in sosta nella stazione dei Bruttini.

Il cartellone “Un treno di libri” realizzato insieme ai bambini dell’oratorio Le Orme

Fatti più in là – Fontevivo tra le righe è l’evento che Anna Celenta ha voluto organizzare a Fontevivo grazie al patrocinio e all’indispensabile aiuto del Comune di Fontevivo e di PAV Edizioni. Due giorni dedicati alla cultura, alla lettura e alla scrittura. Due giorni durante i quali si è vissuta una parvenza di normalità dopo quasi due anni difficili a causa della pandemia. L’evento è stato inserito nel programma di Parma Capitale della Cultura 2021 e, a detta di chi vi ha partecipato come autore, come lettore o semplice curioso, è stato un successo.

12 giugno, un Treno di Libri

Con un Treno di Libri si è voluto coinvolgere i più piccoli, dalla materna alle scuole superiori, con cinque stazioni più una (Mondo PAV è stata creata a “misura di genitore”): Fontevivo – Esercito dei Bruttini, Ponte Taro – Briciole di Luna, Bianconese – La Foresta di Maivista, Castelguelfo – Nemèria e Torchio – Laboratorio di fumetto. Purtroppo l’assenza dei ragazzi più grandi delle medie e delle superiori ha fatto rimescolare le carte nelle due stazioni a loro dedicate, Castelguelfo e Torchio, che si sono dovute adeguare a un target più giovane. I bambini hanno potuto sostare in quasi tutte le stazioni per due ore di svago all’insegna della lettura e dell’ascolto, ma anche del disegno e del gioco. Lo scopo di Un Treno di Libri, infatti, era quello di avvicinare i più piccoli ai libri in modo giocoso, come da sempre cerca di fare Anna Celenta con il suo Esercito dei Bruttini e lo slogan #leggereèungiocodivertente. Un Treno di Libri è stato organizzato in collaborazione con le Biblioteche di Fontevivo e Fontanellato, il contributo dell’Oratorio Le Orme e della Proloco di Fontevivo.

I Bruttini sulla Luna

Nella stazione virtuale di Fontevivo i bambini sono stati accolti da Anna, Alexia, Paolo, Riccardo, Monica e Cristina i quali hanno fatto una sorta di rappresentazione dello sbarco di Kuro e Pancio sul Lato Oscuro della Luna. Anna e Alexia hanno vestito i due personaggi cercando di ricreare gli abiti con cui Alexia li ha disegnati per il libro (Il Lato Oscuro – L’improbabile Sbarco di due Bruttini sulla Luna, PAV Edizioni, dicembre 2019) e così i due astronauti hanno potuto incontrare Lunatico e gli omini di carta. Subito dopo la lettura, interpretata da Riccardo/Pancio, Monica/Kuro Cristina/Lunatico e la breve apparizione di Dentino/Alexia, i bambini hanno potuto scrivere o farsi scrivere il desiderio su un omino di carta e portarlo con sé a casa da nascondere in un posto segreto.

lettura-rappresentazione de Il Lato Oscuro – L’improbabile sbarco di due Bruttini sulla Luna

Domenica 13 giugno: Bruttiniexpo

Subito dopo Un Treno di Libri, il sabato è proseguito con la premiazione del 1° Concorso Letterario Comune di Fontevivo, la presentazione delle antologie con tutti i racconti in gara e la convention PAV Edizioni. Domenica mattina è stata la volta dell’esposizione dei libri: lungo il viale alberato di Via Roma hanno sfilato i libri degli autori PAV Edizioni. Ogni autore aveva a disposizione il suo spazio personale e poteva interagire con i lettori che, acquistando il libro dell’autore, hanno avuto in omaggio un altro libro del catalogo PAV Edizioni.

Anna Celenta insieme al Sindaco di Fontevivo Tommaso Fiazza e al Vice Sindaco Enrica Cavazzini

Ringraziamenti

Personalmente ringrazio Riccardo, Monica e Cristina per essersi prestati a leggere e interpretare i miei Bruttini, naturalmente anche mia sorella Alexia e mio marito Paolo che, dietro le quinte, muovevano i personaggi. Ringrazio l’oratorio di Fontevivo per avermi aiutato con il cartellone del treno ed Emanuela Castaldi, in particolare, per aver promosso l’evento e averci aiutato con Beatrice e Irene ad accogliere i bambini. Grazie a Riccardo Baudinelli e Alberto Padovani che hanno supportato l’iniziativa tramite il loro lavoro in biblioteca. Un grazie di cuore al Consigliere Daniele Menta, il nostro “capostazione”, che ha accompagnato i bambini tra una stazione e l’altra con il gran caldo di sabato pomeriggio. Grazie a tutti gli altri autori PAV Edizioni che insieme a me si sono offerti di accogliere i bambini: Laura Canonici, Claudio Ferrante, Sara Cremini. Grazie anche a Federica Catania che ha messo a disposizione la sua esperienza nel disegno nella stazione Torchio dedicata al fumetto. Grazie naturalmente ad Aurora e alla PAV senza la cui presenza e il cui supporto non avrei potuto organizzare nulla. Grazie all’Amministrazione Comunale per aver appoggiato la mia folle idea e in particolare a Enrica Cavazzini, instancabile, sempre presente e disponibile, il Sindaco Tommaso Fiazza che ci ha onorato della sua presenza e del suo supporto. Elena Pattini dell’Ufficio Turistico di Fontanellato che fin da subito si è attivata per promuovere la manifestazione e con lei Alessandro Menta. Grazie anche alla Croce Rossa di Ponte Taro per la presenza, specialmente in un pomeriggio così caldo. Ringrazio infine, ma non certo per importanza, Penelope per averci fatto visita nella nostra stazione. Miaooo!

Penelope al gazebo dei Bruttini durante Un treno di Libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.